Pages

Thursday, 16 December 2010

Tarocchi dell'attrazione


Ciao a tutti!
finalmente il tour de force lavorativo dell'ultimo mese è finito!
Stavo lavorando ad un mazzo di tarocchi per Lo Scarabeo, e chiudere il lavoro è stata una bella impresa.
Ottanta illustrazioni, per un mazzo sulla legge dell'attrazione in uscita in libreria e fumetterie a Marzo.
Il lavoro è stato duro, cercare di dare una continuità stilistica in un periodo di tempo abbastanza lungo (sette/otto mesi circa dalla prima all'ultima carta) spezzettato da tutti gli altri progetti di questi mesi (di cui vi parlerò a breve) e dagli impegni con la SRF non è stato semplicissimo, infatti non sempre ci sono riuscito.
Spero, tuttavia, che quando vedrete il mazzo sappiate apprezzare lo sforzo profuso.
Devo dire che mi sono divertito, certo non tutte le illustrazioni sono venute con il buco, ma alla fine mi ritengo abbastanza soddisfatto.
D'obbligo un ringraziamento al mio braccio destro in questo lavoro, Pietro Scola di Mambro. Un giovane disegnatore di talento assai promettente.
Un altro grazie di cuore agli assistenti al colore, Isabel Budroni, Daniele Ossoletti e Alessia Pastorello, senza di voi sarei ancora in alto mare.
Di seguito vi lascio con alcune delle immagini realizzate, concesse gentilmente da Lo Scarabeo che ne detiene tutti i diritti (l'immagine in apertura è la copertina del mazzo).






3 comments:

Lara West said...

Bellissimi Simo, complimenti! :)

Arianna said...

Wow, complimentoni!
Ottimo lavoro collega, e, come al solito, raffinatissimo senso del colore!

Anonymous said...

Inizialmente scettico su questo mazzo da poco regalatomi, mi sono dovuto poi ricredere, quando ho iniziato a saggiarne realmente l'impronta.



Quel "i tarocchi sulla legge di attrazione" mi hanno fatto storcere il naso. Per quanto una idea possa essere valida, nel momento in cui si massifica così male, quando il marketing arrugginisce l'esoterico, il prodotto lascia molto spesso diffidenti e perplessi chi conosce la questione sotto un altro stile.



Dunque. Pessimo il titolo, pessimo il metodo pubblicitario, ma molto-molto bello ciò che hai disegnato. Come lo hai disegnato.



Ancora complimenti. Peccato solo che non godano del profilo che meriterebbero, a causa di ciò che ho già esplicitato.


Antonio